Veritas Feminae | Art Contest

Veritas Feminae è un Art Contest totalmente incentrato sulla 'Donna' e l'intento che vogliamo darne non è soltanto di impatto espositivo, ma ha radici più profonde: il visitatore si troverà di fronte ad una raccolta di opere pittoriche, scultoree, fotografiche e installazioni talvolta immaginate o rivisitate dagli artisti, talaltra ispirate da racconti personali femminili, che si traducono in una confessione universale sulla condizione delle donne. Un viaggio colto, simbolico ed al tempo stesso provocatorio sullo status femminile.

Le selezioni per la seconda tappa di Veritas Feminae, che da Matera (Sassi, marzo 2016) diventa itinerante per la penisola, sono aperte e le candidature possono essere inviate entro il 17 giugno 2016.

Quattro sezioni: 
pittura, scultura, fotografia, installazioni.

Ad ogni artista in esposizione sarà affiancata una ‘DONNA SIMBOLO’: Simone de Beauvoir, Benazir Bhutto, Isadora Duncan, Pina Bausch, Edith Piaf, Rita Levi Montalcini, Ipazia d'Alessandria, Trotula De Ruggiero, Marie-Sophie Germain, Maria Callas, Sabine Spielrein e tante altre…. Tutte donne che hanno lasciato un’impronta indelebile nella nostra storia.
L’ideazione del progetto e la curatela sono affidati a Gina Affinito, curatore d'arte.
Al progetto si unisce la collaborazione di The Wislawa Syzmborska Foundation, che per il ventesimo anniversario del premio Nobel per la letteratura conferitole nel 1996, mette in mostra i "Collage" della poetessa e scrittrice polacca.
Il progetto vanta anche la collaborazione della Fondazione Maria Lai, la celebre artista sarda che seppe innestare un lavoro di ampio respiro soprattutto femminile.
Durante le settimane di esposizione sarà dedicato un 'momento' a Maria Lai, con la proiezione del video: "Maria Lai, inventata da un Dio astratto" (regia di Marilisa Piga e Nico di Tarsia), una lunga intervista monologo nella quale l'artista sarda si racconta attraverso le sue opere, i pani, le tele cucite, le scritture fantastiche delle fiabe e gli interventi ambientali.
Collabora al progetto anche la scrittrice Licia Giaquinto che presenterà i suoi volumi dedicati alle "Donne estreme del sud".
Ricordiamo infine che la mostra Veritas Feminae affiancherà la mostra di Andy Warhol nel medesimo museo durante le settimane di esposizione.

Per ricevere info: veritas.fem@gmail.com
www.abartis.it
Chiusura delle iscrizioni 17 giugno 2016

Gina Affinito Art Consultant and Curator
mob Italia +39.327.3463882
gina.affinito@gmail.com


I PIU' LETTI