lunedì 17 ottobre 2016

Professione Artista 2.0 - Interscambio per giovani artisti.

Professione Artista 2.0. E' un progetto di interscambio Italia – Uruguay per giovani dai 18 ai 35 anni, che coinvolgerà giovani italiani ed uruguaiani impegnati in campo artistico, con la finalità di accompagnarne la crescita personale e professionale e di favorirne la consapevolezza della dimensione socio-politica dell’arte come professione.

L’esperienza di interscambio è strutturata in modo che permetta agli artisti di acquisire competenze diversificate per la loro professione e vivere l’ambiente artistico/culturale dei due paesi in modo intenso e significativo.
Offriamo due soggiorni di un mese ciascuno nei rispettivi paesi nella forma della residenza artistica e l’apprendimento/rafforzamento delle conoscenze linguistiche di italiano e spagnolo applicate ai settori specifici.

I giovani partecipanti al progetto conviveranno in un unico luogo collettivo e potranno conoscersi sia personalmente che professionalmente, lavorando assieme all’interno di uno spazio organizzato e autogestito di produzione ed esposizione dei prodotti artistici. Attraverso le attività previste verranno in contatto con il territorio e l’ambiente culturale di riferimento, con esperienze di diffusione dell’arte ispirate all’inclusione e alla solidarietà e con le dimensioni organizzative dell’arte e del patrimonio culturale italiano ed uruguayano.

Per l’area artistica plastico/figurativa, saranno organizzati incontri presso sedi istituzionali, visite a Musei, laboratori con artisti locali ed attivazione di scambi nel settore dell’arte contemporanea.
I partecipanti potranno quindi conoscere i principali movimenti artistici e le figure rappresentative della storia dell’arte locale.

Per l’area musicale l’interscambio può rappresentare un arricchimento professionale con possibilità di apprendimento di canoni musicali diversi. Nello specifico per gli uruguaiani si promuoverà il contatto con la scena musicale contemporanea italiana.
Il musicista italiano verrà in contatto con esperienze musicali di grande interesse culturale e in parte sconosciute in Italia: la musica legata alla tradizione del Carnevale, il candombe, la murga, la musica popolare dalla duplice impronta folklorica ed urbana, oltre che le origini e le produzioni di tango uruguaiano.

I partecipanti al progetto avranno modo di entrare in contatto con gli ambienti artistici locali e si impegneranno ad organizzare, con l’aiuto del direttore artistico presente in loco, un evento aperto al pubblico a conclusione della residenza artistica.

Le domande dovranno essere presentate entro il 24 ottobre 2016

info
Associazione Ottovolante
http://www.associazioneottovolante.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...