Premio Mario Merz. III edizione

Aperte le iscrizioni al Mario Merz Prize; legato alla Fondazione Merz, promosso da un comitato organizzatore e sostenuto da un autorevole comitato d’onore internazionale, il progetto vuol dar vita a una nuova rete di programmazione espositiva e di attività musicali in Italia e in Svizzera .

Il premio a cadenza biennale, creato nel 2013, prevede due sezioni: Arte e Musica a cui è possibile candidarsi sino al 31 maggio 2018.

Il Premio per l’Arte è dedicato ad artisti che abbiano già ottenuto riconoscimento per la qualità del proprio lavoro nel Paese d’origine e che abbiano già dato avvio ad una carriera internazionale. Non sono previsti limiti di età, nazionalità o media.




Gli artisti partecipanti saranno indicati attraverso un sistema di candidature via web da parte di curatori, direttori di museo, critici d’arte, galleristi o altri membri di associazioni culturali. Gli artisti non possono nominare loro stessi. Ogni artista può aggiudicarsi più candidature.
Gli artisti scelti dalla giuria di preselezione saranno invitati ad esporre una selezione di proprie opere in una mostra collettiva.
Il vincitore, designato da una giuria internazionale e dal voto del pubblico, sarà commissionata una produzione da presentare nell’ambito di una mostra personale.

Il Premio per la Musica, che può contare sulla collaborazione dell’Associazione per la Musica De Sono di Torino, è dedicato alla composizione contemporanea. I membri delle giurie sono esperti internazionali con esperienza sia come compositori sia come interpreti, garantendo quindi un’ampia prospettiva di valutazione dei lavori. I compositori partecipanti saranno indicati attraverso un sistema di candidature via web da parte di istituzioni musicali, interpreti, critici e personalità del mondo della musica. I compositori non possono candidare loro stessi. Ogni compositore può aggiudicarsi più candidature e non sono previsti limiti di età, nazionalità o strumento musicale.
Nella fase eliminatoria la giuria seleziona cinque finalisti le cui composizioni dei concorrenti verranno alla fine eseguite in un concerto. Il compositore vincitore riceverà una commissione per la composizione di un’opera per orchestra d’archi e una per la sonorizzazione di uno spazio museale, legando in questo modo le diverse arti fra loro.

Il pubblico può esprimere il proprio voto valido per il giudizio finale visitando la mostra e/o fruendo del concerto o collegandosi al sito web del Premio.

bando completo sul sito: http://www.mariomerzprize.org